Trigonostigma hengeli, il pesce perfetto se vuoi un grande branco in acquario

Il Trigonostigma hengeli è un ciprinide molto resistente, altamente consigliato per i neofiti. devono essere necessariamente allevati in grandi branchi.


Trigonostigma hengeli

Il Trigonostigma hengeli è un pesce appartenente alla famiglia dei Cyprinidae. Originario del sud-est asiatico, più precisamente nella penisola malese attraverso Singapore, le grandi isole del Borneo e della Sumatra, ma anche dalla Thailandia e Cambogia.

Habitat

In natura, questi pesci si trovano in enormi branchi, tali da riempire intere parti di correnti dal movimento lento. Spesso, la decomposizione di detriti organici macchia letteralmente l’acqua di un marrone giallastro grazie all’effetto dei tannini. L’acqua è morbida, debolmente acida o neutra, e ben ombreggiata dalle piante che sovrastano la foresta. In natura questi pesci sono dei micro predatori, in quanto si nutrono di piccoli insetti, vermi, crostacei e zooplancton.

Descrizione del Trigonostigma hengeli

Il Trigonostigma hengeli è un pesce piccolo e slanciato, che può raggiungere una lunghezza di poco più di 3 cm. Ha una aspettativa di vita che si aggira attorno tra i 2 ed i 3 anni con le dovute cure. Il colore del corpo varia dall’avorio traslucido a un arancione tendente al rosa. In esemplari sani, le pinne sono di un bel color giallo limone. La caratteristica più distintiva di questo pesce, è una sottile traccia nera che ne percorre il corpo dalla coda fino a metà corpo, con vicino una macchia di colore arancione.

Difficoltà nell’allevamento

Il Trigonostigma hengeli è un pesce molto resistente, altamente consigliato per i neofiti. Non creano molti problemi, l’importante è che gli sia somministrato cibo di ottima qualità e che l’acqua dell’acquario sia cambiata a cadenza regolare. Inoltre devono essere necessariamente allevati in branco.

Alimentazione Trigonostigma hengeli

I Trigonostigma hengeli sono di natura onnivora. In natura si nutrono di piccoli insetti, vermi, crostacei e zooplancton. In acquario, la loro dieta dovrebbe essere basata su un mangime in scaglie o pellet di qualità integrato con somministrazioni di cibo vivo come artemia salina o bloodworms. Ma non solo, si può integrare tutto ciò con zucchine e spinaci leggermente sbollentati.

Cura dell’acquario

Questi pesci non sono eccezionalmente difficili da allevare, a patto che la loro acqua sia mantenuta pulita. Almeno dal 25 al 50% dell’acqua dell’acquario dovrà essere sostituita almeno una volta al mese. Se la vasca è densamente popolata, almeno il 20/25% dovrebbe essere sostituito con cadenza settimanale o bisettimanale. Il substrato dovrà essere sifonato durante i cambi d’acqua per eliminare l’accumulo di rifiuti organici.

Impostazione acquario

Il Trigonostigma hengeli è un pesce da branco che raramente abbandona le regioni superiori e intermedie dell’acquario, nemmeno per inseguire il cibo. Questo pesce abbastanza resistente si adatta alla maggior parte delle condizioni dell’acquario. Un branco da 8 a 10 esemplari può essere allevato in un acquario da almeno 70 litri a salire per poter vivere bene. Fornisci loro un buon filtro, ma poiché questi pesci provengono da acque molto lente, non è necessaria una filtrazione molto potente. L’acquario deve essere dotato di coperchio poiché questi pesci potrebbero saltare se spaventati o eccitati.

Trigonostigma hengeli branco
Un acquario pesantemente piantumato li farà sentire molto più a loro agio, ma avranno anche bisogno di ampi spazi aperti per il nuoto libero. Un substrato scuro farà risaltare ancora di più i loro magnifici colori. L’aggiunta di piante galleggianti come la Lemna minor o la Pistia stratiotes darà a questa rasbora ancora più sicurezza. Per creargli un layout ancora più naturale puoi aggiungere nel fondo foglie secche di catappa o pignette di ontano, utili a donare all’acqua quel colore giallastro.

Comportamenti sociali del Trigonostigma hengeli

Questi pesci devono essere allevati in gruppi di almeno 8 o più esemplari. Sebbene siano tecnicamente un pesce da branco, tendono a nuotare in gruppetti spartiti, a meno che non siano spaventati. Più pesci avrai in vasca, più formeranno un branco numeroso. Stabiliranno delle gerarchie, ma non litigheranno mai per avere la leadership del gruppo.

Sono pesci adattissimi ad un acquario di comunità, l’importante è non allevarli insieme a pesci più grandi di loro che potrebbero scambiarli per una possibile fonte di cibo. Anche per questo è importante informarsi su ogni singolo pesce che si inserisce in vasca.

Dimorfismo sessuale del Trigonostigma hengeli

Riconoscere il sesso del Trigonostigma hengeli può essere un’operazione molto difficile. Tuttavia, le femmine mature sono di solito più grandi rispetto ai maschi. Dalla loro invece i maschi saranno più piccoli e più colorati rispetto alle femmine.

Riproduzione del trigonostigma hengeli

Riprodurre il Trigonostigma hengeli può essere un’operazione non propriamente facile, ma non impossibile. Se allevato in un acquario ben tenuto, densamente piantumato, potresti avere la fortuna di vedere qualche avannotto girare per la vasca. Come avviene anche con gli altri ciprinidi, non mostreranno alcuna cura genitoriale per i piccoli, ma differiscono leggermente dagli altri della loro famiglia per quanto riguarda la deposizione delle uova. Invece di disperdere le loro uova in acque aperte, attaccano le uova alla parte inferiore delle piante a foglia larga o altri oggetti. Una o due coppie dovrebbero essere ben stimolate con piccole offerte di cibi vivi più volte al giorno, di solito per circa 4 settimane.

Quando saranno ben nutrite, le femmine mature dovrebbero iniziare a riempirsi di uova. Il modo migliore per tentare di riprodurli è quello di inserirli in una vasca da riproduzione a parte, che sia poco illuminata e con un livello basso dell’acqua, circa 15 / 20 cm. L’acqua dovrebbe essere molto morbida, a circa 2 dGH, leggermente acida con un pH da 5,3 a 5,7, e un temperatura compresa tra i 25 ed i 28 gradi. La filtrazione non è realmente necessaria, ma è possibile aggiungere un piccolo filtro a spugna. La deposizione e conseguente fecondazione delle uova di solito si verifica nelle prime ore del mattino. Il maschio “piloterà” la femmina nella sua zona prescelta, quasi sempre sul lato inferiore di una pianta a foglia larga. Il maschio eseguirà una sorta di ballo di corteggiamento e la fecondazione si svolgerà sotto le foglie di una pianta, con entrambi i pesci che nuoteranno sottosopra.

Dopo la fecondazione dovrà essere tua premura rimuovere entrambi i genitori, in quanto potrebbero mangiare le uova stesse. A questo punto, abbassa il livello dell’acqua tra i 10 ed i 15 cm, facendo attenzione a tenere le uova al di sotto della superficie dell’acqua. Le uova si schiuderanno dopo circa 24 ore e saranno liberi di nuotare dopo circa 1/2 settimane circa. Somministra loro cibi liquidi appositi fin quando non saranno in grado di mangiare cibi come i naupli di Artemia.

Valori ideali del Trigonostigma hengeli

I valori ideali per allevare correttamente il Trigonostigma hengeli sono :

  • Temperatura: 23/28°C
  • Ph: 6,2/7,3
  • Gh: 2/16 dgh

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: