Sawbwa resplendens un piccolo ciprinide per acquariofili esperti

La rasbora Sawbwa resplendens è un pesce appartenente alla famiglia dei ciprinidi, endemici del lago Inlé e le paludi circostanti in Birmania. Questo lago si trova a quasi 900 metri sul livello del mare, inoltre è poco profondo, arriva infatti a misurare solo circa 2/3 metri di profondità.


Sawbwa resplendens

La rasbora Sawbwa resplendens è un pesce appartenente alla famiglia dei ciprinidi, endemici del lago Inlé e le paludi circostanti in Birmania. Questo lago si trova a quasi 900 metri sul livello del mare, inoltre è poco profondo, arriva infatti a misurare solo circa 2/3 metri di profondità, ed ha un substrato ricco di terreno limoso. Lungo i margini del lago si trovano una sorta di “isole” galleggianti. Si tratta di materassini galleggianti spesso costituiti da grossi grovigli di varie piante, sia vive che morte, che forniscono riparo e cibo per questi pesci.Gli Sawbwa resplendens si riuniscono in piccoli branchi sia nelle aree centrali che nei margini del lago dove c’è una vegetazione densa e sommersa.

Vivono tra le radici aggrovigliate e gli steli delle piante alla base delle isole galleggianti così come nelle aree dove c’è erba e crescita di piante simili a delle canne. Le acque di questo lago possono essere chiare o torbide, spesso sporche. Questi pesci si nutrono principalmente di piccoli invertebrati, alghe e zooplancton.

Descrizione del Sawbwa resplendens

Il Sawbwa resplendens ha un corpo snello e molto aerodinamico. Può raggiungere una lunghezza di poco meno di 2,5 cm e ha un’aspettativa di vita che si aggira tra i 3 ed i 5 anni se curati adeguatamente. La colorazione di questi pesci differisce completamente a seconda dei sessi. I maschi hanno un “naso” e le punte della coda che sono rosso-arancio, e il loro corpo tende verso un blu chiaro. Le femmine invece sono di un color argento chiaro con le pinne trasparenti. Essere senza squame conferisce a entrambi i sessi una colorazione molto uniforme.

Difficoltà

Questo pesce è solitamente catturato in natura ed è quindi molto sensibile alle possibile sostanze inquinanti presenti nella nostra acqua di rete. A causa di questa loro sensibilità non è proprio una buona scelta per un neofita. In caso fossi un acquariofilo più o meno esperto c’è però da dire che sono molto resistenti e abbastanza facili da allevare. Gli esemplari recentemente importati sono purtroppo spesso in cattive condizioni di salute e di difficile ambientamento in acquario. Può essere difficile abituare loro a mangiare cibi industriali, rifiutano molto spesso tutto, tranne i cibi vivi.

Alimentazione

I Sawbwa resplendens sono dei pesci onnivori. In natura si nutrono di piccoli invertebrati, alghe e zooplancton. In acquario, richiedono un sano equilibrio nutrizionale. Poiché gli esemplari che si trovano in commercio sono in gran parte catturati in natura o sono passate solo poche generazioni tra quelli di natura e cattività, molti acquariofili sostengono che hanno trovato difficoltà nel fargli accettare cibi industriali.

Tuttavia, i cibi preparati sono davvero l’unico modo pratico per fornire loro un’alimentazione bilanciata, quindi questi pesci dovrebbero solo inizialmente essere alimentati con una dieta esclusivamente di cibi vivi.

Rasbora Sawbwa

Si consiglia di proporre loro piccoli alimenti vivi all’inizio, poi col tempo introdurre anche cibi industriali o surgelati man mano che questo pesce si abitua alla vita in acquario. Offri loro cibi come dafnie, artemia, utili a sviluppare la loro migliore colorazione. Somministra loro cibo più volte al giorno (al massimo 3), ma solo ciò che possono mangiare in 3 minuti o meno ad ogni somministrazione. Se decidi di alimentarli solo una volta al giorno, fornisci loro solo ciò che possono mangiare in circa 5 minuti.

Cura dell’acquario dei sawbwa resplendens

Come detto in precedenza, questi pesci sono sensibili alle condizioni dell’acqua e la loro acqua deve essere rigorosamente mantenuta pulita. Almeno dal 25 al 50% dell’acqua dell’acquario deve essere sostituita almeno una volta ogni due settimane. Se la vasca è densamente popolata, il 20-25% dovrebbe essere sostituito settimanalmente. Il substrato deve essere sifonato durante i cambi d’acqua per evitare un accumulo di rifiuti organici che potrebbero compromettere i valori dell’acqua.

Impostazione dell’acquario

Il Sawbwa resplendens generalmente popola tutte le parti dell’acquario. Questi pesci vivranno meglio e mostreranno i loro comportamenti naturali in un acquario che simuli il suo Habitat naturale. Il substrato dovrà essere di sabbia fine, e dovrà essere densamente piantumato ai lati, lasciando ampi spazi spazi al centro per il nuoto libero. L’aggiunta di alcune piante galleggianti aiuterà ad abbassare la luce in vasca facendo sentire questo pesce più al sicuro.

Comportamenti sociali del Sawbwa resplendens

Questo pesce ha bisogno di vivere in un grande branco di 8 esemplari o più per sentirsi a proprio agio. Tieni presente, tuttavia, che troppi maschi a distanza ravvicinata l’uno dall’altro hanno la tendenza a combattere. Allevali in un rapporto di 4 femmine per ciascun maschio per aiutare a ridurre la natura combattiva dei maschi. Sono comunque dei pesci molto pacifici con le altre specie e generalmente non saranno fonte di problemi in un acquario di comunità.

Dimorfismo sessuale Sawbwa resplendens

I maschi hanno il “naso rosso“, assieme alle punte delle pinne e una colorazione che tende più sul blu chiaro. Le femmine sono solitamente più piccole con una colorazione trasparente tendente all’argento, così come le pinne.

Riproduzione del Sawbwa resplendens

Riprodurre il Sawbwa resplendens può essere un po’ impegnativo. Come altri ciprinidi, non mostrano alcuna cura genitoriale verso gli avannotti, ma differiscono leggermente nel loro metodo di deposizione delle uova. Piuttosto che spargere le uova in acque aperte, loro depositano le uova su foglie o alghe filamentose. La stimolazione alla riproduzione tramite somministrazione di cibi vivi funziona molto bene con questi pesci. Il maschio mostrerà la sua migliore colorazione accesa e la femmina comincerà a riempirsi di uova quando sarà il momento di riprodursi.

Una vasca da riproduzione dovrebbe essere densamente piantumata con piante a foglie sottili, come la Cabomba o la limnophila. Inserisci un gruppo di adulti nella vasca di riproduzione, ma potrebbero aver bisogno di adattarsi alla nuova vasca temporanea per una settimana circa prima che accada qualcosa. I maschi dominanti possono formare dei territori temporanei durante la deposizione delle uova.

Generalmente le uova si producono nelle ore mattutine dopo un rituale riproduttivo e depositeranno le uova tra le piante. I genitori dovrebbero essere costantemente ben nutriti durante la deposizione delle uova e successivamente rimossi dalla vasca per evitare che mangino uova ed eventuali avannotti.

Quando si schiudono gli avannotti sono estremamente piccoli e sopravvivono nel loro sacco vitellino per circa 24 ore, per poi nuotare liberamente. Nutrili più volte al giorno con cibi appositi come infusori, rotiferi o altri alimenti liquidi. Dopo circa 5 / 7 giorni dalla nascita, saranno abbastanza grandi da riuscire a mangiare cibo in scaglie e naupli di artemia.

Valori ideali del Sawbwa resplendens

I valori ideali per allevare correttamente il Sawbwa resplendens sono:

  • Temperatura : 22 / 24 gradi
  • Ph : 7 / 7,8
  • Gh : 12 / 17 dgh

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: