Temperatura acquario marino: come scegliere il riscaldatore


riscaldatore acquario marino
riscaldatore acquario marino

La scelta del riscaldatore giusto per il proprio acquario marino è fondamentale. Scopri come scegliere il giusto riscaldatore

Se vogliamo mantenere viva e fiorente la flora marina, è essenziale mantenere temperature tropicali nei nostri acquari. La buona notizia è che, di riscaldatori per acquari di alta qualità e convenienti ne è pieno il mondo, quindi, mantenere la giusta temperatura dell’acqua è un gioco da ragazzi. 

Qual è la temperatura corretta?

Le opinioni variano quando si tratta della temperatura ideale dell’acqua per un acquario marino. Qui ad Acquario Come Fare, consigliamo una temperatura compresa tra i 24° C e i 26° C. Il valore esatto che si stabilisce all’interno di tale intervallo non è critico, ma è molto importante mantenerlo stabile, in quanto gli improvvisi sbalzi di temperatura sono estremamente stressanti per gli organismi della tua barriera corallina.

Gli strumenti giusti per la manutenzione della temperatura

Lo strumento per il riscaldamento dell’acquario ovviamente è il riscaldatore elettrico. Si consiglia di scegliere un modello totalmente subacqueo da appendere al bordo dell’acquario. Assicurati che il modello da te scelto sia facile da leggere e semplice da regolare. Per motivi estetici, è possibile nascondere creativamente il riscaldatore, ad esempio dietro la roccia viva, oppure puoi inserirlo nella sump se ne sei provvisto. Dovresti scegliere un riscaldatore antiabrasione, come un modello di titanio o inserito in una guaina di plastica. Naturalmente, è necessario monitorare regolarmente la temperatura dell’acqua, preferibilmente utilizzando un termometro galleggiante (sono tipicamente dotati di ventose in modo che possano essere apposte su qualsiasi superficie liscia) oppure un sensore digitale remoto con una sonda di temperatura. È necessario eseguire un controllo della temperatura ogni giorno, quindi scegli di posizionare il termometro in bella vista, o comunque assicurati di accedervi facilmente.

Quanto Deve essere potente il riscaldatore?

Come regola generale, il riscaldatore dell’acquario dovrebbe fornire tra 3 e 5 watt di potenza di riscaldamento ogni 4 litri di capacità dell’acquario. Quindi, se si dispone di un acquario da 150 litri, il riscaldatore dovrebbe avere una potenza che vada tra i 120 e i 200 watt, a seconda anche della temperatura dell’ambiente prevalente nelle vicinanze dell’acquario.

SUGGERIMENTO: Doppio per grandi acquari.

Con gli acquari più grandi, è bene usare due riscaldatori, ciascuno di circa la metà della potenza consigliata, invece di uno solo. In questo modo avrai una distribuzione più uniforme del calore in tutta la vasca e se un riscaldatore si dovesse rompere, ne avrai ancora un altro in funzione per impedire un forte sbalzo della temperatura. Ovviamente dovrai recarti subito dal tuo negoziante per comprarne un altro.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *