Rhinomuraena quaesita: bellissima murena, ma meglio lasciarla in oceano

Le Rhinomuraena quaesita sono molto difficili da mantenere. Sono così difficili da mantenere, che è meglio lasciarle nell'oceano!


Rhinomuraena quaesita - murena a nastro

Le Rhinomuraena quaesita sono molto difficili da mantenere. Sono così difficili da mantenere, che è meglio lasciarle nell’oceano! Sono molto schizzinose e hanno bisogno di molto impegno per arrivare a mangiare. Prova tutti i tipi di frutti di mare, calamari, gamberetti, krill e cibi vivi.

Ma perché i pesci marini più belli e interessanti sono sempre i più difficili da tenere in vita negli acquari? Ok, forse questo non è propriamente vero. Dopotutto, ci sono molti pesci meravigliosi, ma facili da tenere in acquario. Sembra proprio che sia vero quando si considera la relativa difficoltà di mantenere certe specie particolarmente seducenti, come lo Zanclus cornutus, il mandarino verde e il soggetto di oggi: la Rhinomuraena quaesita (detta anche murena a nastro).

Tratti fisici

Come suggerisce il nome comune, la Rhinomuraena quaesita ha un corpo lungo, slanciato, simile a un nastro, che raggiunge la lunghezza massima di circa 120 centimetri. Tre filamenti carnosi si estendono dalla punta della mascella inferiore, e un singolo filamento è presente sul muso. Le narici della Rhinomuraena quaesita sono notevolmente ingrandite, formando strutture a ventaglio pronunciate, che assomigliano piuttosto a una serie di orecchie di coniglio.

La Rhinomuraena quaesita, è ermafrodita, subisce drammatici cambiamenti di colore man mano che il suo sesso si trasforma. I giovani sono neri con una pinna dorsale gialla. Nei maschi, la colorazione nera diventa blu con il giallo sulla mascella inferiore, il muso e la pinna dorsale. Le femmine hanno un colore da bluastro/verdastro-giallo a giallo intenso.

anguilla a nastro

Tre motivi per non acquistare una Rhinomuraena quaesita

Nonostante la bellezza e il fascino di questa favolosa specie Indo-Pacifica, ho almeno 3 motivi per sconsigliarti di mantenerla in acquario:

  1. molto spesso si rifiuta di nutrirsi in cattività,
  2. soccombe allo stress della cattura e del trasporto molto facilmente,
  3. vive in mezzo alle rocce quasi sempre nascosta.

Come risultato di una o varie combinazioni di questi tre fattori, la maggior parte degli esemplari muore entro un breve periodo dopo l’acquisto.

Rhinomuraena quaesita in acquario

Ora, sarei negligente se non facessi notare che esistono legittimi resoconti di esemplari di Rhinomuraena quaesita che prosperano nelle vasche di acquariofili marini esperti e coscienziosi, ma questi successi potrebbero avere tanto a che fare con la fortuna. In altre parole, potresti essere un acquariofilo con decenni di esperienza, ma avere in vasca un esemplare di Rhinomuraena quaesita che si rifiuta di mangiare e muore di fame nonostante i tuoi sforzi.

Alimentazione in cattività

In natura, la Rhinomuraena quaesita si nutre di piccoli pesci. Molluschi vivi o  guppy possono incoraggiare l’alimentazione negli esemplari d’acquario, ma, anche in questo caso, l’etica mi impone di sconsigliartelo. Nel tempo (supponendo che un esemplare inizi a mangiare), gli alimenti vivi dovrebbero essere eliminati gradualmente a favore di prodotti secchi o surgelati, come strisce di filetti di pesce, calamari, cozze, vongole, ecc. Tali cibi possono essere presentati su una mangiatoia con un piccolo movimento naturale per attirare la murena. Si consigliano alimentazioni bisettimanali. Ma ancora una volta, non bisogna sottovalutare le difficoltà di alimentazione che questa specie può presentare.

Acquario ideale

Consiglierei un acquario non inferiore a 200 litri per una murena a nastro. L’aquascaping dovrebbe includere diversi centimetri di sabbia e macerie, per consentire la presenza di tane, così come rocce vive disposte a nido d’ape per fornire ampi rifugi che la murena può scegliere. Andranno bene anche caverne artificiali, come tubi in PVC. Per impedire a questa murena di evadere strisciando fuori dall’acquario, la parte superiore dovrebbe essere ben sigillata.

Compatibilità con altri pesci

A mio parere, la Rhinomuraena quaesita è meglio allevarla da sola in un acquario dedicato alle sue esigenze. Se altri pesci sono tenuti nello stesso acquario, evita le specie aggressive, energicamente attive, inclini a mordicchiare o pungere o abbastanza piccole da essere mangiate. Piccoli crostacei possono essere mangiati, quindi dovrebbero essere esclusi anche come compagni di vasca. Non presentano minacce agli invertebrati sessili, le murene a nastro sono generalmente considerate sicure per la barriera corallina.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *