Pantodon buchholzi: alla scoperta del pesce farfalla africano

Il Pantodon buchholzi, conosciuto anche come Pesce Farfalla africano, è un pesce appartenente alla famiglia dei Pantodontidae, unico di questo genere


Pantodon buchholzi

Il Pantodon buchholzi, conosciuto anche con il nome di Pesce Farfalla africano, è un pesce appartenente alla famiglia dei Pantodontidae, unico di questo genere.

Habitat del Pantodon buchholzi

Come ti avrà fatto sicuramente il soprannome, vivono nell’Africa occidentale, in paesi come la Nigeria, il Camerun e lo Zaire. Il nome Pantodon, deriva dal grecopan” che significa “tutto” e “odon” che significa “denti“, quindi insieme il nome significa letteralmente “tutti i denti“. Il nome “Buchholzi” deriva invece dal suo scopritore, il professor RW. Buchholz.
Il Pantodon buchholzi vive in acque acide nel lago Ciad, nel bacino del Congo, nel basso Niger, nel Camerun, nell’Ogoue e nello Zambesi superiore. Vivono in aree con una corrente debole o addirittura assente, ma con una fitta quantità di vegetazione fluttuante in superficie. In natura questi pesci sono cacciatori in superficie. Si nutrono principalmente di insetti terrestri, larve acquatiche e ninfe di insetti, ma possono nutrirsi anche di crostacei e pesci.

Descrizione

Le grandi pinne pettorali del Pantodon buchholzi danno loro l’aspetto di una farfalla, da qui il suo soprannome. In natura possono arrivare a crescere non più di 12/13 cm di lunghezza, anche se di solito in acquario non superano i 10 cm. Con le dovute cure ed attenzioni è un pesce che può benissimo vivere fino a 5 anni. Il pesce farfalla ha il corpo di colore marrone chiaro o verdastro, con riflessi argentei e dei segni scuri sulle sue alette. Le grandi pinne pettorali servono a questo pesce per “planare” su brevi distanze. L’ampia bocca, simile a quella di una lucertola, è rivolta verso l’alto nella parte superiore del corpo.

Pantodon buchholzi pesce farfalla africano

Difficoltà nell’allevamento

Il Pantodon buchholzi è un pesce non consigliato per i neofiti, in quanto hanno delle esigenze piuttosto particolari. Non tollera infatti cambiamenti dei valori dell’acqua, che dovrebbero essere inoltre testati periodicamente. Inoltre non possono essere nutriti con cibi in scaglie, ma bisognerà attenersi esclusivamente a ciò che mangiano in natura, cioè cibi vivi ed insetti.

Alimentazione del Pantodon buchholzi

Dato che sono di natura prevalentemente carnivora, il Pantodon buchholzi mangerà tutti i tipi di alimenti proteici. A loro piacciono particolarmente gli insetti vivi. Mangia mosche, larve di zanzara, piccoli ragni, vermi, piccoli pesci, artemia e piccoli gamberi. Si alimentano esclusivamente in superficie, quindi tutto ciò che cadrà sul fondo non sarà consumato.

Cura dell’acquario del Pantodon buchholzi

L’acquario del Pantodon buchholzi dovrà soddisfare appieno le loro esigenze specifiche. L’acquario avrà bisogno di un filtro sovradimensionato che non crei troppa corrente. È importante assicurarsi che il filtro non produca molta corrente in superficie o al centro della vasca, punti dove questo pesce staziona di più. Frequenti piccoli cambi d’acqua settimanali del 20% contribuiranno a mantenere stabile la chimica dell’acqua di cui hanno particolarmente bisogno per vivere bene.

Impostazione acquario

Il Pantodon buchholzi è piuttosto esigente riguardo il suo habitat. A loro piace un acquario poco illuminato e poco profondo, massimo 20 cm. Il loro acquario dovrà essere più lungo che alto. Questo pesce usa solo la parte superiore della vasca, visitando di tanto in tanto il centro, ma mai il fondo. Dovrebbe essere presente inoltre una buona quantità di piante galleggianti per aiutare ad abbassare ulteriormente l’illuminazione, e per fare in modo che questo pesce si comporti naturalmente in vasca. La vasca dovrà essere dotata di coperchio in quanto questo pesce è un abile saltatore.

Pantodon buchholzi: comportamenti sociali

Il Pantodon buchholzi viene considerato solitamente un buon pesce per un acquario di comunità, anche se potrebbero nutrirsi di piccoli pesci. I loro compagni di vasca dovrebbero occupare la parte centrale o inferiore dell’acquario, in quanto se occupassero la parte superiore i Pantodon buchholzi potrebbero diventare estremamente aggressivi.

Pantodon buchholzi acquario

Dimorfismo sessuale Pantodon buchholzi

Il maschio risulta più magro rispetto alla femmina, anche se è difficile distinguerli, a meno che la femmina sia più grande a causa delle uova. Il bordo posteriore della pinna anale del maschio ha una curva convessa e i raggi della pinna formano un tubo (che è l’organo genitale). Il bordo posteriore della pinna anale femminile è dritto.

La riproduzione del Pantodon buchholzi

Questi pesci sono piuttosto difficili da riprodurre in acquario, ma non impossibile. Alimenta una coppia con una grande varietà di cibi vivi in modo da stimolarli nella riproduzione. Una volta iniziata la deposizione delle uova, verranno prodotte dalle 3 alle 7 uova ogni volta. Le uova galleggeranno fino alla superficie, dove potrai usare un cucchiaino per trasferirle in un altro acquario. La riproduzione durerà fino a quando la femmina non avrà espulso dalle 80 alle 200 uova. Le uova si schiuderanno dopo circa 36 ore. Gli avannotti sono difficili da allevare poiché mangiano solamente cibi che galleggiano direttamente davanti alla loro bocca.

Valori ideali del Pantodon buchholzi

I valori ideali per allevare correttamente il Pantodon buchholzi sono:

  • Temperatura : 25 / 28 gradi
  • Ph : 6,3 / 7
  • Gh : 8 / 13 dgh

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: