Mikrogeophagus altispinosus, il cugino meno famoso del Ramirezi

Il Mikrogeophagus altispinosus è un pesce appartenente alla famiglia dei ciclidi, precedentemente conosciuto con il nome di Paplilochromis altispinosus.


Mikrogeophagus altispinosus coppia

Il Mikrogeophagus altispinosus è un pesce appartenente alla famiglia dei ciclidi, precedentemente conosciuto con il nome di Paplilochromis altispinosus. È un pesce originario del Sud America, più precisamente del Brasile e della Bolivia, e proprio in uno Stagno poco profondo di questo ultimo Stato fu catalogato per la prima volta. Il suo soprannome di “Ram boliviano” gli fu affibbiato proprio per questo motivo.

Habitat

Vivono nel Rio Mamore vicino alla foce del fiume Rio Guarpore a Trinidad, al bacino del Guarpore a San Ramone, alla foce del fiume Igarape a Guarjara-Mirim, e nelle pianure alluvionali sotto Todos Santos. Popolano ruscelli, stagni e lagune con una vegetazione fitta e rami e radici sommerse che offrono aree ombreggiate e molti nascondigli. Vivono principalmente a media e bassa profondità e si alimentano setacciando il substrato cercando materie vegetali e piccoli organismi. Cercano cibo spostandosi anche nella superficie dell’acqua.

Descrizione del Mikrogeophagus altispinosus

Il Mikrogeophagus altispinosus è un piccolo pesce colorato dalla forma del corpo ovale allungata, con pinne e coda appuntite. I maschi maturi hanno la pinna dorsale più appuntita e dei lunghi filamenti sulla pinna caudale rispetto alle femmine. I maschi sono anche più grandi, crescendo fino a quasi 9 cm di lunghezza, contro i 6 cm delle femmine.

Mikrogeophagus altispinosus

Hanno un’aspettativa di vita che si aggira attorno ai 4 anni con le dovute cure. Il corpo ha un colore generale che può variare da un marrone opaco a un blu grigiastro. Possono essere gialli nella metà anteriore e avere un ventre giallo biancastro. Possono avere una macchia nera nel mezzo del loro corpo sotto l’area centrale della pinna dorsale, e alcuni esemplari mostrano una linea nera verticale crescente che attraversa i loro occhi. Le punte della pinna dorsale e i bordi della pinna caudale sono arancioni, così come le pinne anali e pettorali.

Difficoltà nell’allevamento del Mikrogeophagus altispinosus

Il Mikrogeophagus altispinosus è un pesce consigliato per i neofiti che vogliono allevare dei ciclidi. Le loro esigenze di manutenzione e cure sono minime e si adattano a un’ampia varietà di condizioni dell’acqua. Tendono ad essere abituati facilmente a mangiare varie tipologie di cibo e apprezzeranno un’ampia varietà di cibo. Inoltre, sono considerati tra quei pesci che possono stabilire una sorta di rapporto con il proprio proprietario.

Alimentazione

Il Mikrogeophagus altispinosus è onnivoro con una alimentazione in natura costituita quasi esclusivamente da detriti bentonici contenenti semi e frutti, assieme a piante acquatiche e terrestri. In acquario può essere alimentato con cibo in scaglie e pellet assieme a cibi vivi o congelati come artemia e blood worms. Somministra loro dai 2 ai 5 piccoli pizzichi di cibo al giorno in piccole quantità invece di una grande quantità una sola volta al giorno. Facendo ciò si manterrà una qualità dell’acqua più buona nel tempo.

Cura dell’acquario del Mikrogeophagus altispinosus

I cambi d’acqua dovrebbero essere eseguiti settimanalmente, e si dovrebbe sostituire circa il 30% dell’acqua dell’acquario, sempre tenendo conto del carico organico presente in vasca.Come con tutti i ciclidi, la manutenzione dell’acquario è un fattore molto importante, e per fare ciò ci si dovrebbe attenere ad un rigoroso programma. Se la qualità dell’acqua viene ignorata, potrebbero verificarsi malattie e nei casi più gravi morte degli abitanti della vasca. Tra le cose più importanti da fare durante la manutenzione, assicurati di aspirare accuratamente tutti i rifiuti dal substrato.

Impostazione acquario del Mikrogeophagus altispinosus

I Mikrogeophagus altispinosus preferiscono un’acqua dal movimento lento o moderato e un’ottima filtrazione, insieme ad un’illuminazione da bassa a moderata. Il loro acquario dovrà essere lungo almeno 80 cm a salire per allevarlo correttamente.
Il substrato dovrà essere di sabbia fine, con rocce, legni, radici e piante dove potersi nascondere, ma dovranno essere posti lasciando comunque degli ampi spazi per il nuoto libero. Tra le piante cui possono essere inserite potrai scegliere tra la felce di Java, la Vallisneria e l’ Anubias Nana.
Questo ciclide preferisce vivere in una luce soffusa, quindi potrete inserire anche delle piante galleggianti come la Pistia stratiotes e la Lemna minor. Una illuminazione soffusa li incoraggerà anche a deporre le uova.

Comportamenti sociali del Mikrogeophagus altispinosus

Il Mikrogeophagus altispinosus è un ottimo pesce da acquario di comunità, che può essere allevato con altri pesci dal carattere non aggressivo. Nonostante sia un ciclide, è un pesce che “abbaia ma non morde”. Sono leggermente più aggressivi del loro più famoso cugino, il Ramirezi, ma comunque sempre facilmente gestibile.

Mikrogeophagus altispinosus in branco

Sono pesci che possono essere allevati in branco (almeno 6 esemplari a salire) o in coppia. Più di un maschio può essere tenuto assieme nello stesso acquario, l’importante che sia abbastanza grande per poter formare vari territori.

Dimorfismo sessuale Mikrogeophagus altispinosus

I maschi hanno la pinna dorsale più appuntita e filamenti più lunghi sulla loro pinna caudale rispetto alle femmine. A differenza dei Ramirezi, le femmine non hanno il ventre rosa.

Riproduzione del Mikrogeophagus altispinosus

I Mikrogeophagus altispinosus sono pesci che depongono le uova con cure da parte di entrambi i genitori. La femmina solitamente sorveglia le uova, mentre il maschio si occuperà di controllare il territorio. Le uova verranno deposte dalle femmine in foglie larghe o rocce lisce successivamente fecondate dal maschio.  Dopo circa 60 ore dalla fecondazione le uova si schiuderanno. I genitori trasferiranno gli avannotti in una buca creata da loro in una zona diversa da quella di partenza. Dopo circa 7 giorni, gli avannotti cominceranno a nuotare liberamente. È anche possibile che i genitori continuino a spostare gli avannotti mettendoseli in diversi luoghi per alcune settimane. I piccoli potranno essere nutriti con naupli di artemia e microworms.

Valori ideali per il Mikrogeophagus altispinosus

I valori ideali per allevare correttamente il Mikrogeophagus altispinosus sono:

  • Temperatura : 23,5 / 25,5
  • Ph : 6 / 7,4
  • Gh : 6 / 14 dgh

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: