Limnophila hippuroides, una pianta molto esigente non consigliata ai neofiti


Limnophila hippuroides

La Limnophila hippuroides è una pianta acquatica unica e sorprendente che può regalare ad un acquario piantumato quel tocco di colore in più se coltivata correttamente. Appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae,  ed è originaria dell’Asia.

Descrizione

La Limnophila hippuroides è una pianta a stelo lungo, che può arrivare a misurare in altezza anche dai 20 ai 50 cm di altezza, ed in larghezza espandersi dai 6 ai 10 cm. Le sue foglie sottili e aghiformi, non possono passare inosservate anche agli occhi di un non appassionato di acquari, per via di una loro caratteristica unica, la colorazione. Generalmente le foglie sono verdi con la parte inferiore di colore rosso / viola, ma in condizioni ottimali di crescita possono diventare completamente rossastre violacee.

Le esigenze della Limnophila hippuroides

La Limnophila hippuroides non è una pianta consigliata ai neofiti. Ha delle esigenze parecchio alte e molto specifiche in fatto di illuminazione, fertilizzazione e CO2. Ha bisogno infatti di di un apporto in fatto di illuminazione di 0,8 watt / litro, 1 watt / litro, quindi non tutti potrebbero coltivarla. Inoltre, come detto poco fa, richiede un dosaggio rigoroso di fertilizzanti, in particolare ferro, utile per permettere anche alle sue foglie di assumere quella sua colorazione rosso / viola così caratteristica. La CO2 non può mancare se si vuol avere qualche speranza di coltivare la Limnophila hippuroides correttamente. Un altro fattore da non trascurare con questa pianta sono i valori dell’acqua. Richiede infatti un’acqua dal Ph da acido a neutro, mediamente dura, con una temperatura ideale dai 22 ai 28°C massimo. In valori inferiori la pianta potrebbe soffrire per poi morire.

La riproduzione della Limnophila hippuroides

La Limnophila hippuroides, proprio come la  Limophila sessiflora, può essere una pianta a crescita veloce, ma solo se coltivata correttamente. La sua riproduzione avviene per talea. La parte potata può essere inserita nel fondo, dando vita ad una nuova pianta con un apparato radicale ben distinto da quello della pianta madre. L’importante sarà di distanziate di almeno 2 / 3 cm ogni stelo potato per non far andare in ombra eventuali parti basse della pianta.

Il posizionamento della Limnophila hippuroides in acquario

Vista l’altezza che può raggiungere la Limnophila hippuroides è una pianta che può benissimo essere inserita a fondo vasca, o al centro con le dovute potature.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: