Echinodorus tenellus: una pianta esigente ideale per pratini

Echinodorus tenellus è una pianta da acquario appartenente alla famiglia delle Alismataceae. È una pianta che in natura vive in forma emersa e sommersa.


Echinodorus tenellus

Echinodorus tenellus è una pianta da acquario appartenente alla famiglia delle Alismataceae. Originaria in natura del nord e del sud America, è una pianta che in natura vive in forma emersa e sommersa nelle rive di fiumi e corsi d’acqua. Può essere inserita in acquario andando a formare i tanto desiderati pratini.Sotto tanti aspetti l’Echinodorus tennellus è una pianta molto simile alla Eleocharis parvula. Di un bel verde acceso entrambe, l’unica differenza sostanziale è che la Tenellus presenta foglie leggermente più grandi rispetto alla Parvula. Questa è la specie appartenente alla categoria delle Echinodorus più piccola che si può trovare in natura. Può crescere dai 5 / 10 cm con le dovute attenzioni. Un altra considerazione da fare sulla Echinodorus tenellus è che molto spesso quando la si acquista questa pianta può esibire le foglie con forme terrestri, cioè più ovali e dagli steli più corti. Una volta inserita in acqua ed abituata pian piano a questa nuova condizione, perderà tutte le sue foglie per far spazio a quelle acquatiche. Vista la sua forma e dimensione é una pianta adatta per i nano acquari o vasche di medie dimensioni.

Echinodorus tenellus in acquario

Piante: Echinodorus Tenellus, Micranthemun “Montecarlo”

 

Difficoltà nella coltivazione della Echinodorus tenellus

Echinodorus tenellus non è una pianta particolarmente difficile da coltivare e crescerà più o meno velocemente, a patto però di seguire tutte le proprie esigenze. Ha bisogno infatti di illuminazione intensa per crescere bene, e le proprie radici dovranno essere poste in un substrato ricco di sostanze nutritive. Ad integrazione di tutto ciò non dovrà mancare un supplemento di nutrienti dati sotto forma liquida, in pratica “a colonna”. Non dovrà mancare inoltre un iniezione di anidride carbonica per far crescere questa pianta più velocemente ma soprattutto più robusta. Qualora si formassero alghe sulle foglie della pianta possono essere potate, andando ad eliminare il problema.

Posizionamento in acquario della echinodorus tenellus

Come detto in precedenza, la Echinodorus tenellus è una pianta particolarmente adatta per formare un pratino, quindi indubbiamente da primo piano. Può essere anche inserita tra una roccia ed un’altra per “ammorbidire” un layout, a patto però che possa ricevere tutta la luce di cui ha bisogno senza punti d’ombra. Oltre ad usarla come una pianta per pratini da inserire in acquari medio/grandi, può essere usata per dare un bell’effetto anche nei nano acquari. Nelle piccole vasche può andar bene anche come  pianta da fondo vasca, in cui il primo piano è già occupato da altre piante come la eleocharis o la Montecarlo. Quando la inserite per la prima volta in vasca, le piantine dovranno essere posizionate a circa 2 cm l’una dall’altra.

Propagazione in acquario della Echinodorus tenellus

Echinodorus tenellus si propaga in acquario inviando i corridori, dove dal fondo della vasca appariranno altre piantine che pian piano formeranno un tappeto erboso in vasca. I corridori possono essere potati per poi essere impiantati in altre parti dell’acquario.

Valori ideali della Echinodorus tenellus

I valori ideali per coltivare correttamente la Echinodorus tenellus sono:

  • Temperatura: 22/28°C
  • Ph: 6,2/7,5
  • Gh: 5/18 dgh

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: