Dracaena sanderiana: tutto ciò che devi sapere sul Lucky bamboo

La Dracaena sanderiana, conosciuta anche come Lucky bamboo, non è una vera e propria pianta acquatica, anche se può essere coltivata in acque poco profonde.


Dracaena sanderiana

Pur non essendo una vera e propria pianta acquatica, la Dracaena sanderiana, conosciuta anche come Lucky bamboo, è una pianta che sta prendendo sempre più campo in acquariofilia, e che sempre più si vede negli acquari dei nostri utenti. Ci sono alcune cose da sapere sulla coltivazione corretta di questa pianta che ora vi elencherò.

Origine della Dracaena sanderiana

Questa pianta appartenente alla famiglia delle Ruscaceae, è originaria dell’Africa occidentale, Camerun per l’esattezza. Visto il suo incredibile successo e diffusione, si può parlare a tutti gli effetti di una pianta “cosmopolita”, cioè di una pianta ormai diffusa in tutto il mondo.

La Dracaena sanderiana in acquario

Come detto all’inizio, la Dracaena sanderiana non è una vera e propria pianta acquatica, sebbene possa essere coltivata in acque poco profonde radicata nel substrato. Per una corretta coltivazione in acquario questa pianta deve essere posizionata in posizione verticale, con le sue foglie poste fuori dall’acqua, quindi adatta ad una vasca sprovvista di coperchio.

Qualora fosse coltivata completamente immersa, oltre che marcire dopo breve tempo, le foglie di questa pianta possono anche rilasciare delle tossine in acqua, distruggendo tutto l’ecosistema creatosi in vasca. Inoltre, le foglie di questa pianta possono essere tossiche se ingerite, quindi è necessario prestare la massima attenzione qualora aveste in casa bambini, cani, gatti o altri animali che accidentalmente potrebbero ingerirle.

Difficoltà nella coltivazione della dracaena sanderiana

La Dracaena sanderiana è una pianta estremamente resistente ed anche poco impegnativa a livello di cure, quindi adatta indubbiamente per vuol cominciare a donare alla propria vasca un tocco personale in più.

Non è esigente dal punto di vista di illuminazione e fertilizzazione. In appartamento può essere addirittura coltivata all’interno di un bicchiere o di una bottiglia di plastica tagliata. Ma la sua acqua dovrebbe essere cambiata 1/2 volte alla settimana. Inoltre è molto intollerante a lunghi periodi di esposizione ad alcune sostanze come cloro e fluoro.

Valori ideali

I valori ideali per coltivare correttamente la Dracaena sanderiana sono:

  • Temperatura: 18,5/26,5°C
  • Ph: 6,5/7,5

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *