Genere Capnella sp.: il corallo molle che ogni neofita deve avere

Il corallo molle Capnella sp. è uno dei migliori coralli per principianti che potresti comprare. Una volta stabiliti, possono essere propagati con successo. Di tutti i generi della famiglia Nephtheidae, la Capnella sp. è di gran lunga il più resistente che si possa comprare.


Capnella sp.

Il corallo molle Capnella sp. è uno dei migliori coralli per principianti che potresti comprare. Una volta stabiliti, sono praticamente a prova di proiettile, con una crescita strabiliante e possono essere propagati con successo. La maggior parte delle persone li fa crescere con facilità nei loro acquari. Di tutti i generi della famiglia Nephtheidae, la Capnella sp. è di gran lunga il più resistente che si possa comprare.

Habitat della Capnella

Il genere Capnella è stato descritto da Gray nel 1869. In natura si trova nell’Oceano Indo-Pacifico e nel Mar Rosso. Il genere Capnella tende a crescere sui pendii più profondi della barriera corallina dove l’acqua è limpida con correnti più forti. Copriranno grandi distese a profondità di circa 6 m, colonizzando substrati duri di pietre e coralli.

Descrizione della Capnella

Il genere Capnella ha una struttura eretta simile ad albero con rami laterali fortemente biforcati. Sulla sommità dei rami ci sono gruppi di polipi non retrattili. La base o il gambo è privo di polipi e appare liscio. Il gambo è più corto sul corallo di Capnella che sul suo parente stretto, Lemnalia Sp., che appare come un albero con un lungo tronco quando eretto. Sebbene il suo gambo sembri liscio, ha scleriti che rendono la superficie ruvida. Gli scleriti sono piccoli corpi di calcio, che aiutano a sostenere il corallo. Ciò conferisce alla superficie una sensazione ruvida piuttosto che una sensazione di viscosità.

Corallo genere Capnella sp.

I colori dei coralli Capnella sono piuttosto semplici. Ha un gambo che di solito è da crema a marrone, con alcuni che hanno una tonalità di verde. I colori dei polipi sono da marrone a verdastro con alcune variazioni di colore. Stranamente, questo corallo è stato conosciuto per cambiare misteriosamente i propri colori. L’illuminazione blu può far risaltare più colori verdi e blu.

Difficoltà di cura della Capnella sp.

La Capnella sp. è abbastanza facile da allevare. Provengono da un ambiente più ricco di nutrienti, quindi dipendono più da cibi come il fitoplancton che dalla luce. Puoi tranquillamente integrare cibo sulla colonna d’acqua. Questo corallo ha bisogno di un buon flusso d’acqua.

Alimentazione

In natura, i coralli Capnella hanno sviluppato diverse strategie di alimentazione. Catturano particelle microscopiche di cibo dalla colonna d’acqua, possono assorbire la materia organica disciolta e hanno una relazione simbiotica con un’alga marina nota come zooxantella, da cui ricevono parte dei loro nutrienti.

In cattività, anche se usano queste alghe simbiotiche che vivono all’interno del loro tessuto, sono più dipendenti dal cibo esterno per sopravvivere. Possono essere alimentate con microplancton, fitoplancton e alimenti simili. Con i pesci in acquario, i nutrienti disciolti che producono contribuiranno a mantenerlo sano.

Parametri dell’acquario

Una classica barriera costruita con tante rocce vive è ideale per la tua Capnella, insieme ad alcuni pesci per la produzione di materia organica. Fornisci illuminazione e movimento dell’acqua adeguati. A loro piace una luce moderata, e devono essere acclimatati con attenzione. Preferiscono essere posizionate sotto una sporgenza.

  • Dimensione minima dell’acquario: da 40 litri in su.
  • Illuminazione: moderata, sconsigliata HQI.
  • Temperatura: range da 20° a 28°C.
  • Salinità: 1,023 – 1,025.
  • Movimento dell’acqua: turbolento.
  • Posizionamento: a ridosso di uno strapiombo. Possibilmente nella parte posteriore dell’acquario.

Riproduzione e Compatibilità

Il genere Capnella è semi-aggressivo nei confronti degli altri coralli se questi sono più deboli. Emetterà delle tossine chimiche per allontanare i coralli da cui si sente minacciata.

Sono molto facili da propagare. La costrizione è la cosa migliore, stringendo lentamente un ramoscello fino a quando non si separa. Altrimenti si può tagliare il corallo nella biforcazione a “V” dove iniziano i rametti secondari.

I due seguenti metodi possono essere applicati per aiutare la talea ad attaccarsi al punto desiderato:

  1. Il modo migliore è usare uno stuzzicadenti, per impalare il frammento attraverso il centro del gambo, abbastanza lontano dal punto di incisione per assicurarsi che non si strappi. Quindi, dopo aver posizionato il frammento di corallo, utilizzare la colla su ciascun lato del plettro per fissarlo sulla roccia. Ciò mantiene il corallo fisso sul posto, dandogli così l’opportunità di aderire naturalmente.
  2. Posiziona ogni frammento in un “tubo” che è appena un po ‘più corto della loro altezza, in cima alle macerie li aiuterà a legarsi in modo naturale. Praticare dei fori nel tubo (di solito un piccolo pezzo di PVC) per assicurarsi che il flusso d’acqua entri. Questo metodo è simile a come si “sistemano” in natura sulle macerie in certe zone della barriera corallina.

Valori ideali dell’acquario

Sono necessarie condizioni stabili per mantenere il genere Capnella. Dovrai effettuare cambi d’acqua del 20% almeno una volta al mese. Questa famiglia di coralli gradirebbe molto un’aggiunta di oligoelementi, in particolare iodio e stronzio.

I livelli suggeriti per le specie Capnella sono:

  • Calcio: 400 – 450 ppm
  • Alcalinità: da 8 a 11 dKh (10 è raccomandato)
  • Fosfati: 0.
  • Magnesio: 1200 – 1350 ppm.
  • Stronzio: 8-10

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *