Copadichromis Borleyi: il ciclide del Lago Malawi dai mille colori

Il Copadichromis borleyi (precedentemente Haplochromis borleyi) è un pesce della famiglia dei ciclidi, ed è stato descritto da Iles nel 1960. Si trovano nella zona lacustre dell'Africa e sono endemici del Lago Malawi.


Copadichromis borleyi Kadango

Copadichromis borleyi Kadango

Il Copadichromis borleyi (precedentemente Haplochromis borleyi) è un pesce della famiglia dei ciclidi, ed è stato descritto da Iles nel 1960. Si trovano nella zona lacustre dell’Africa e sono endemici del Lago Malawi

Il pesce in natura

Copadichromis borleyi si trovano su quasi tutti gli habitat rocciosi con le eccezioni di Likoma e Chizumulu. Nuotano vicino a riva in zone rocciose su grandi massi o in acque aperte. Vivono a profondità tra i 3 ed i 20 metri, ma di solito preferiscono le acque più basse a profondità di circa 3 massimo 5 m. Solitamente i Copadichromis borleyi vivono in branchi poco numerosi vicino a isole rocciose su un substrato sabbioso, ma possono essere composti anche da migliaia di pesci, che sono spesso costituiti da più di una specie. Si nutrono di zooplancton, minuscoli crostacei planctonici alla deriva su lievi correnti nella colonna d’acqua.

Descrizione

Il Copadichromis Borleyi ha il classico corpo tipico dei ciclidi dalle linee morbide. Hanno una bocca progettata per un’azione specializzata in alimentazione tramite aspirazione. Sono di taglia moderata, dai 15 ai 17 cm di lunghezza, sebbene a volte possono diventare più grandi in acquario. La loro aspettativa di vita si aggira tra i 7 ed i 10 anni.

Ci sono diverse varietà di colori. Sono comunemente chiamati “pinna rossa” perché le femmine e i giovani hanno pinne rosse o arancioni. Ma i colori variano naturalmente a seconda della regione geografica da cui provengono. In tutti i casi i maschi sono più colorati delle femmine.

La varietà di Copadichromis Borleyi più comunemente conosciuta è la “Gold Fin” con il maschio rosso nel corpo, la faccia blu e le pinne blu. La femmina è color argento, con le pinne anali e pettorali arancioni e una punta d’arancia sulla parte superiore della pinna dorsale. Hanno diverse linee verticali molto deboli dalla testa alla zona caudale. Altre descrizioni dei colori del Copadichromis Borleyi Redfin dipendono dalla posizione all’interno del Lago Malawi.

Ecco le descrizioni di alcune varietà di Copadichromis borleyi

Kadango o Red Fin Kadango: il maschio è da rosso sangue a marrone rossiccio nella zona del corpo con un uso di colore blu e pinne scure punta in blu. La femmina è d’argento con pinne arancioni. La dorsale e la caudale sono appena delineate in arancione con le pinne anale e pettorale che sono tutte arancione con una rifinitura di argento.

Red Fin Kadango
Red Fin Kadango

Liuli: il maschio ha un muso di colore blu, una pinna dorsale e una coda. La pinna anale è d’oro con chiazze di blu e la pinna pettorale si estende per l’intera lunghezza del corpo. La pinna pettorale è d’oro nell’area vicino al suo corpo e blu chiaro negli ultimi 2/3. Il corpo è d’oro con le squame che sono bordate di blu e ha 3 punti scuri; uno nella parte superiore centrale della schiena, uno appena sopra l’area centrale della pinna anale, e uno proprio nel mezzo del peduncolo caudale.

Copadichromis borleyi liuli

Sambia Reef: il maschio è tutto colorato blu scuro, con una bordatura azzurra sulla parte superiore della dorsale. La pinna caudale è scura con punte blu chiaro sulle parti superiore e inferiore della pinna. 2/3 della pinna anale è scura dove tocca il corpo con il resto giallo. La pinna pettorale è scura con finiture blu chiaro, quasi estendendo la lunghezza del corpo.

Copadichromis Borleyi sambia reef
Copadichromis Borleyi sambia reef

Tutti i ciclidi condividono una caratteristica comune che alcuni pesci d’acqua salata come gli animali e i pesci pappagallo hanno. Hanno un insieme di denti faringei ben sviluppati che si trovano nella gola, insieme ai loro denti normali. I ciclidi hanno raggi spinosi nelle parti posteriori delle pinne anali, dorsali, pettorali e pelviche per aiutarli a scoraggiare i predatori. La parte anteriore di queste pinne è morbida e perfetta per posizioni precise e movimenti senza sforzo nell’acqua rispetto al nuoto veloce.

I ciclidi hanno una narice su ciascun lato, per percepire “odori” nell’acqua, succhiano l’acqua e espellono l’acqua dopo essere stati “campionati” per un tempo breve o più lungo, a seconda di quanto il ciclide deve “annusare” l’acqua.

Allevamento in acquario del Copadichromis Borleyi

I Copadichromis borleyi rappresentano un’ottima scelta per i neofiti, ma sono interessanti anche per l’acquariofilo più esperto. Sono facili da curare, da nutrire e relativamente poco esigenti per la vita in acquario. Sono anche abbastanza tranquilli, sono dei buoni abitanti per un acquario di comunità, a parte durante il periodo della riproduzione. L’acquario avrà bisogno di regolari cambi d’acqua, poiché sono molto suscettibili alle tipiche malattie che colpiscono tutti i pesci d’acqua dolce se l’acquario non viene curato regolarmente.

In media, sono suggeriti cambi d’acqua dal 20 al 50 % settimanali, a seconda del carico organico presente. La vasca dovrà essere di almeno 250 / 300 lt, ed il copadichromis borleyi vive bene sia in acqua dolce che salmastra. Hanno anche bisogno di un buon movimento dell’acqua, con una filtrazione forte ed efficiente, ed il fondo dovrà essere sabbioso, così come in natura. Inoltre, il Copadichromis Borleyi preferisce livelli di luce da bassi a moderati con parecchi posti in cui nascondersi creati dalle rocce, ma avranno anche bisogno di ampi spazi per il nuoto.

Alimentazione

Il Copadichromis Borleyi è un onnivoro, ma principalmente un plantivoro e accetterà prontamente cibi preparati con un sacco di proteine. La loro dieta deve essere ricca di proteine ​​ma assicurarsi che la loro alimentazione includa anche alcuni cibi vegetali. Accetteranno volentieri anche spirulina, cibo a base di pellet per ciclidi, krill, gamberetti e mysis.

Compatibilità

Questo pesce non è considerato un vero e proprio pesce da acquario di comunità. Il Copadichromis Borleyi mostra raramente aggressività ad altri compagni di vasca, tranne durante l’accoppiamento quando il maschio difende il suo territorio. Non dovrebbero essere tenuti assieme con ciclidi aggressivi o Mbuna. Possono essere ospitati con ciclidi tranquilli del Lago Malawi come gli Aulonocara.
Evita di allevare pesci dalle dimensioni e colori simili per mantenere la sua aggressività al minimo, si dice che combatta con qualsiasi pesce di colore blu in acquario. É meglio allevarli in gruppi di un maschio e di 3 o più femmine.

Dimorfismo sessuale

I maschi sono più grandi e più colorati. I maschi hanno pinne pelviche estremamente allungate con macchie bianche o blu sui bordi delle pinne dorsali e pelviche. Le femmine sono color argento con tre macchie nere sul lato e in genere sono colorate di arancione su alcune delle pinne.

Riproduzione

Il Copadichromis Borleyi forma una famiglia matriarcale. Questa specie può essere facilmente riprodotta in cattività. Il maschio raggiunge la piena maturità sessuale a circa 1 anno, e sceglierà un’area accanto a una roccia per la deposizione delle uova. Una volta che avrà attratto una delle femmine con l’esposizione dei suoi colori migliori, quest’ultime depositeranno le uova sulla parte verticale di un grosso masso, e dopo che il maschio le avrà fecondate, la femmina le prenderà in bocca e le incuberà oralmente fino a 30 giorni, a seconda della temperatura dell’acqua dell’acquario.
Gli avannotti  sono mediamente di colore grigio scuro con pinne gialle o arancioni, e cominceranno a nuotare liberi in vasca dopo circa 3 settimane dalla schiusa delle uova, e possono essere nutriti con naupli di artemia.

Valori ideali

I suoi valori ideali per un corretto allevamento di questa specie sono:

  • Temperatura 23 / 28 gradi
  • Ph 7,5 / 8,5
  • Gh 15 / 20 dgh

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *