Betta Splendens: ecco come allevare il pesce combattente


betta splendens

Il Betta splendens, più comunemente conosciuto con il nome di pesce combattente, è uno dei pesci più popolari in acquariofilia. Sono noti per le loro splendide livree, per la loro facilità nell’allevarli e per la loro aggressività nei confronti di qualsiasi pesce essi percepiscano come maschio della sua stessa razza. 

Sono pesci con un sacco di carattere, hanno diverse personalità, alcuni sono più aggressivi, altri più pacifici.

Il pesce in natura

Il Betta splendens è un pesce della famiglia dei belontiidae, di origine asiatica. In natura sono distribuiti in Cambogia e Thailandia, dove vivono in risaie e acque poco profonde. Per sopravvivere in queste acque a bassa ossigenazione, hanno sviluppato un organo chiamato labirinto, che consente loro di estrarre ossigeno direttamente dall’aria, piuttosto che affidarsi esclusivamente alle proprie branchie.

Una risaia in Cambogia dove è possibile trovare Betta Splendens

Descrizione

Il Betta splendens in natura ha un corpo allungato robusto e pinne corte e arrotondate, la femmina, invece, ha le pinne più corte rispetto al maschio. Arrivano a misurare anche 6/7 cm di lunghezza e la loro aspettativa di vita si aggira attorno ai 2/3 anni. In natura la colorazione del corpo è verde opaco e marrone. Ci può essere un cambiamento di colore quando sono in preda a cambiamenti di umore, soprattutto le femmine. Oggi i Betta in commercio sono disponibili in molti colori brillanti e fantasie cromatiche e con delle pinne incredibili. Sia i maschi che le femmine sono stati sviluppati tramite allevamento selettivo.

Queste specie hanno due forme principali di mutazione, una forma “xantosa” con un eccesso di pigmentazione gialla e un altra forma nera e da queste due ne sono state sviluppate molteplici specie. I colori blu e rossi sono stati i primi e più facili da sviluppare, poi sono seguiti il magenta, arancio, bianco, giallo, nero, turchese, blu scuro, blu intenso con riflessi rosa, crema e verde scuro.

Tipi di Betta Splendens in commercio

Di seguito una gallery con le principali specie di betta.

  • Rosetail
  • Feathertail
  • Halfmoon
  • Superdelta
  • Pinne a velo
  • Coda rotonda
  • Veiltail
  • Crowntail
  • Doubletail
  • Dumbo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Allevamento

I Betta splendens non sono tra i pesci più attivi in natura e non hanno bisogno di vasche molto grandi per vivere in salute. Il minimo per ospitarli deve essere di almeno 30 litri, abbastanza piantumato, con qualche roccia e radice per permettere al Betta splendens di nascondersi (cosa che amano fare) quando si sentono impauriti o stressati. Non è un pesce che ama particolarmente la luce forte e diretta, ma si può risolvere utilizzando piante galleggianti in modo da schermare l’illuminazione. Per quanto riguarda il fondo della vasca meglio optare per uno di colore scuro, per non creargli fonti di stress piuttosto che uno di colore chiaro.

Alimentazione

In natura i Betta splendens sono prevalentemente carnivori, si nutrono infatti di piccoli insetti e vermi, ma possono nutrirsi anche di alghe. In acquario mangiano quasi di tutto, si nutrono infatti di cibo a scaglie, microgranuli, vivo e congelato come larve di zanzara, krill e dafnie. Ma c’è da dire anche che è salutare per loro integrare l’alimentazione con cibo di origine vegetale come zucchine e spinaci sbollentati in piccole quantità. Quando si tratta di nutrire il Betta splendens vale il detto “meno è meglio”. Per loro è molto meno salutare mangiare troppo che troppo poco. La sovralimentazione infatti può causare obesità e cattiva qualità dell’acqua e tutto ciò può portare malattie e nei casi più gravi morte. Nutrirli con uno/due piccoli pasti al giorno sarà sufficiente per il Betta, ed è bene fargli saltare completamente il pasto un giorno alla settimana.

Compatibilità

Ci sono molti pesci con cui possono essere tenuti i Betta splendens. I pesci con pinne lunghe e colorate sono assolutamente da evitare, in quanto i maschi potrebbero confonderli per maschi rivali ed attaccarli. Altri compagni di vasca da evitare sono pesci dal temperamento aggressivo, territoriali ed in continuo movimento. Compagni ideali per il Betta splendens sono alcuni tipi di rasbore e danio.

Dimorfismo sessuale

Il maschio è vivacemente colorato e ha pinne lunghe colorate e le femmine hanno pinne più corte e appaiono meno colorate. Quest’ultima svilupperà un colorito pallido sul ventre quando sarà piena di uova e potrebbe mostrare delle strisce orizzontali quando sarà pronta a deporre le uova.

Betta splendens
a sinistra un betta splendens maschio, a destra una femmina

Riproduzione

I Betta splendens si riproducono molto facilmente in un modo, a mio modesto parere, molto bello da osservare. Il maschio costruirà un nido di bolle ingurgitando aria dalla superficie dell’acqua e risputerà bolle d’aria rivestite di muco. Lo faranno più e più volte finché il nido non avrà preso forma. Quando avrà finito il maschio allargherà le branchie e le pinne cercando di attirare la femmina più vicina a lui. Una volta che la femmina avrà accettato la corte del maschio, si “abbracceranno” a formare una spirale e ad ogni abbraccio feconderanno dalle 10 alle 45 uova espellendo simultaneamente uova e sperma.

Una volta che avranno fecondato tutte le uova, il maschio allontanerà la femmina dal suo territorio, per evitare che quest’ultima mangi le uova, prendendosi cura esclusiva delle uova con il suo nido di bolle. Si assicurerà che non cadano nel fondo e riparando il nido di bolle qualora ce ne fosse bisogno. Le uova generalmente si schiudono dopo 24/48 dopo la fecondazione e si schiuderanno dopo 2/3 giorni. Di seguito uno splendido video che riprende la riproduzione completa.

Valori in vasca

I suoi valori in vasca per un corretto mantenimento sono:

  • Temperatura 24 / 26 gradi
  • Ph 6,5 / 7,5
  • Gh 10 / 18 dgh

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: