Anubias Gigantea, la sorella maggiore di tutte le anubias


Anubias Gigantea

Anubias gigantea è una pianta appartenente alla famiglia delle Araceae. Vive in zone umide, paludi, pianure alluvionali, torbiere, rive di torrenti e corsi d’acqua nella zona delle foreste tropicali africane, nello specifico in Togo, Camerun, Guinea, Liberia, Sierra Leone e Costa d’Avorio.

In natura questa pianta può crescere completamente emersa o parzialmente sommersa, quindi viste queste sue caratteristiche può essere adatta ad un acquario ma anche ad un paludario.

Descrizione della Anubias Gigantea

Anubias gigantea è caratterizzata da un rizoma a crescita orizzontale, spesso dai 3 ai 6 cm, dal quale si sviluppano foglie robuste e grandi di colore verde scuro, a forma di freccia o cuore, (a seconda di come le si interpreta), lucide e pieghettate. In acquario può raggiungere dimensioni fino a 30 cm di lunghezza e 15 cm di larghezza. I gambi sono forti, leggermente più corti delle foglie.

Il posizionamento della Anubias Gigantea

Come la sorella minore, Anubias barteri, anche la gigantea è una pianta a crescita lenta, ma a causa delle dimensioni che può raggiungere se ben curata, dovrebbe essere coltivata solo in grandi acquari, in posizione centrale o nello sfondo della vasca. Come tutte le altre piante appartenenti alla famiglia delle Anubias, è consigliata particolarmente in vasche con pesci erbivori, e può essere sistemata sulle radici o sulle rocce con l’aiuto di un filo di cotone, da pesca, o tramite l’utilizzo di colle apposite. Qualora volessi piantarla a terra, ricordati che il rizoma non dovrà essere interrato, seppellisci solo le radici.

Le esigenze della Anubias Gigantea

Anubias gigantea è una pianta molto resistente e non richiede particolari attenzioni, quindi molto adatta ai neofiti. La sua richiesta di illuminazione può variare da bassa a media, è indubbio però che con una fonte di luce più alta cresce indubbiamente meglio, più forte ed anche più velocemente. In caso di un illuminazione molto forte e non adatta, le sue foglie possono facilmente riempirsi di alghe, rallentandone ulteriormente la crescita.

Riesce ad adattarsi molto bene a vari range di valori dell’acqua, tra cui il pH, che può benissimo variare dal 6,2 al 7,8. Non è molto esigente anche in fatto di fertilizzazioni, un buon fertilizzante dato a colonna può soddisfare le sue esigenze. La presenza di CO2 non è strettamente necessaria per questa pianta, crescerà in maniera più lenta, ma crescerà ugualmente. Sempre rimanendo in tema di crescita, ti volevo ricordare di rimuovere tutte le foglie danneggiate o appassite per evitare che marciscano, alterando i valori dell’acqua. Così facendo stimolerai la produzione di nuove foglie.

La propagazione della Anubias Gigantea

La Anubias gigantea, come tutte le altre piante della sua stessa specie, è facilmente propagabile in acquario semplicemente potando il rizoma. Dopo poco tempo getterà delle radici dando vita ad una nuova pianta ben distinta da quella di origine.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *