Acanthurus leucosternon: una bellezza unica che richiede una grande cura

Il Pesce chirurgo dalla gola bianca (Acanthurus leucosternon) è un pesce marino incredibilmente bello, ampiamente riconosciuto anche tra i non acquariofili. Può però essere un vero e proprio dolore mantenerlo in un acquario marino domestico. 


Acanthurus leucosternon

Il Pesce chirurgo dalla gola bianca (Acanthurus leucosternon) è un pesce marino incredibilmente bello, ampiamente riconosciuto anche tra i non acquariofili. Può però essere un vero e proprio dolore mantenerlo in un acquario marino domestico. 

Mentre è possibile mantenerne uno con successo in condizioni ideali, la maggior parte degli esemplari che entrano in commercio sfortunatamente periscono entro un breve periodo dopo l’acquisto.

Perché un così triste tasso di sopravvivenza? In realtà, questa specie ha diversi punti a suo sfavore come abitante dell’acquario:

  • È altamente suscettibile agli ectoparassiti, come fra tutti l’ictio.
  • Deve percorrere una distanza molto lunga dal luogo di pesca (nell’Oceano Indiano) all’acquario del negoziante o dell’acquariofilo, e può risultare, al suo arrivo, piuttosto stressato e affamato.
  • In natura, gli individui rivendicano un territorio molto vasto (molto più grande del normale acquario domestico), che può tradursi in un iper-aggressività verso qualsiasi coinquilino in acquario.
  • È più esigente per quanto riguarda la qualità dell’acqua rispetto a molti altri pesci comunemente disponibili.
  • Gli esemplari in cattività non imparano sempre ad accettare cibi standard.
  • Nonostante questi inconvenienti, il successo con un Acanthurus leucosternon è possibile (anche se mai garantito) in circostanze ideali come ho menzionato. Quindi, come puoi migliorare le tue probabilità di mantenere vivo e fiorente un Pesce chirurgo dalla gola bianca? Devi essere sicuro di:

1) Fornisci un acquario grande e maturo

Considererei un acquario da 450 litri un alloggio minimo ragionevole per questa specie, ma più grande è, meglio è. Dovrai assicurarti che questo pesce abbia un sacco di spazio adibito al nuoto e un’ampia roccia viva.

È anche importante lasciare maturare il sistema per almeno sei mesi, prima di introdurre l’esemplare, in modo che i parametri siano stabili e che sia disponibile una coltura costante di alghe per il pascolo. Un sistema “sterile”, appena installato, non è un buon ambiente per un Acanthurus leucosternon.

2) Scegli un esemplare sano

Acanthurus leucosternon in natura

Assicurati che ogni esemplare che stai considerando sia robusto, non magro o ferito. Appropriatamente attivo; illeso e non mostri segni evidenti di malattia. Assicurati inoltre che riesca a mangiare in modo dimostrabile. Ricorda, le probabilità che sia malato sono molte con questa specie, quindi qualsiasi comportamento discutibile o sintomi in un potenziale esemplare dovrebbero farti desistere dall’acquisto.

3) Mettere in quarantena il tuo Acanthurus leucosternon per almeno un mese

Questo è sempre un buon consiglio, ma data la suscettibilità alla malattia del pesce chirurgo dalla gola bianca, saltare questo passaggio può essere particolarmente spericolato. Inoltre, assicurati che il sistema di quarantena sia sufficientemente grande (consiglierei qualcosa almeno nelle vicinanze di un serbatoio da 100 litri per mettere in quarantena questa specie). Preparati a fare frequenti cambi d’acqua!

4) Massimizza il movimento dell’acqua

L’Acanthurus leucosternon richiede una circolazione turbolenta dell’acqua e un alto livello di ossigeno disciolto nell’acqua. Quindi assicurati di fornire un ampio movimento dell’acqua, non solo in tutta la colonna d’acqua, ma anche sulla superficie dell’acqua per massimizzare lo scambio di gas.

5) Ridurre al minimo gli inquinanti disciolti

Se ancora non ce l’hai, procurati uno skimmer sovradimensionato e abbondanti cambi d’acqua. Inoltre, il sistema dovrebbe essere minimamente rifornito e alimentato con giudizio per mantenere il carico organico al minimo.

6) Evitare compagni simili

Sebbene i pesci chirurgo dalla gola bianca possano formare branchi imponenti nell’oceano, non andranno d’accordo con i conspecifici nei confini del tuo acquario domestico medio, quindi uno per acquario è la regola. Inoltre, evitare qualsiasi altra specie che abbia un aspetto / comportamento simile e che possa essere percepita come competitiva per il cibo o lo spazio, come ad esempio altri  pesci chirurgo o pesci coniglio.

7) Fornisci molte alghe al tuo Arcanthurus

Oltre ad un buon raccolto di alghe che devono crescere in acquario, al tuo Acanthurus leucosternon dovrebbe essere offerto un menù vegetariano vario, inclusi articoli come foglie di alghe marine essiccate, formulazioni erbivore congelate, scaglie e pellet a base di alghe e così via. Sono raccomandate diverse alimentazioni giornaliere.


Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *